Caldo Freddo - San Vito Lo Capo

Il santuario di San Vito Lo Capo

Il Santuario – Fortezza di San Vito Lo Capo sorse quasi certamente nel secolo XV per proteggere i pellegrini dalle incursioni dei pirati, inglobando le strutture di una preesistente chiesa, documentata nel secolo XIV; i restauri del 2003 che hanno ridato alla chiesa l’originale orientamento est-ovest, hanno messo in luce un ipogeo con due pozzi, di probabile funzione cultuale.

L’odierna zona presbiteriale, cosiddetta cappella di San Vito, è impreziosita da marmi locali e da statue in stucco di Orazio Ferraro (1624-1628); al centro è la statua del Santo, una pregevole opera gaginesca del 1587, con episodi della sua vita legati al soggiorno a San Vito, scolpiti nella base.
Opere di arte contemporanea assolvono degnamente la funzione di arredi sacri.

Nei locali attigui è allestito il museo del santuario che accoglie argenti, arredi liturgici e opere di arte sacra legate al culto e ai pellegrinaggi in onore di San Vito. Merita particolare attenzione la statua lignea dell’Immacolata, di un ignoto scultore siciliano degli inizi del XVI secolo, proveniente dalla tonnara del “Secco”.

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the bookyourtravel internet portal. You are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono firmati con *