Paludi costiere di Margi Milo, Margi Spanò e Capo Feto

Di notevole interesse naturalistico sono le paludi costiere di Margi Milo, Margi Spanò e Capo Feto, Siti di Importanza Comunitaria (SIC) e Zone per la Protezione Speciale degli uccelli (ZPS).

Questi biotopi naturali sono aree cruciali per il transito di uccelli migratori di notevole importanza e per alcuni habitat adatti alla loro sopravvivenza.
Si tratta di depressioni, separate dal mare da un cordone sabbioso, che si presentano quasi del tutto sommerse in inverno, mentre in estate si ha un prosciugamento delle acque.

Questo fenomeno è oggetto di studio anche per la presenza di specie animali e vegetali rare o a rischio di estinzione, come il Limonium ramosissimus siculum, la Salicornia perennis e lo Asparagus acutifolius che formano cespugli pungenti.
Fra gli uccelli che sostano nella palude c’è il chiurlo, l’alzavola e, di notevole importanza, la rara presenza del germano reale.