Giardino del Balio

Giardino del Balio

balio2

Il giardino pubblico “all’inglese” del Balio venne realizzato nel 1872 dal conte Agostino Pepoli sulla base di un accordo con l’amministrazione della città per cui lo stesso avrebbe bonificato un’area di discarica e ricostruito le torri antistanti il Castello, che sarebbero rimaste di sua proprietà. I suggestivi panorami mozzafiato che vi si godono, fanno così oggi da scenario ai bossi perimetrali delle aiuole e alle numerose specie tipiche della macchia mediterranea: allori, pini, frassini, cipressi (Cupressus sempervirens), mandorli (Prunus dulcis) e lecci (Quercus ilex).

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina Privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi