Basolati e venule

Basolati e venule

basolati e venule ericine

Il selciato costituisce l’originale pavimentazione delle vie ericine: da quello più antico, formato da sole pietre o con semplici guide, a quello a riquadri progettato nel secolo XIX dall’ingegnere Girolamo Varjo e formato da  lastroni levigati, ad esagono allungato, chiamati catene, che inquadrano le pietre sia per contenere la parte  interna, sia per creare  efficaci effetti prospettici, conferendo un suggestivo aspetto alla strada.

Le file dei lastroni talvolta diventano più spesse  per agevolare il passaggio dei veicoli a ruota.

Caratteristiche ad Erice sono le piccolissime vie, le cosiddette venule, in dialetto siciliano “vanedde” stretti vicoli, anche a gradoni, creati a scopo di difesa e per moderare la forza del venti. Suggestivi gli scorci marini che si intravedono in talune di esse.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina Privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi