Molino Excelsior

Molino Excelsior

Molino Excelsior 2

E’ un significativo documento di archeologia industriale, interessante sia per i macchinari tuttora esistenti all’interno, sia per la struttura architettonica dei primi del ‘900 con motivi decorativi di gusto liberty.

La facciata dalle linee semplici e scandita solo dalla teoria di finestre incurvate, è arricchita da un frontone centinato, contenente oltre l’insegna MOLINO EXCELSIOR, un rilievo raffigurante la dea Cerere su di un carro trainato da un’aquila, con il motto L’industria attraversa i monti.

L’opificio, destinato alla macinazione del grano, fu fondato nel 1904 da Vincenzo Gervasi; i macchinari in ghisa, larice e acciaio, forniti dalla ditta italo svizzera “F.lli Buhler”  alla quale si deve anche la progettazione dell’impianto, erano azionati  da un motore a gas  da combustione: Il ciclo produttivo fu attivo fino agli anni ’60 del secolo scorso. Nel 1997 il molino è stato acquistato dall’Amministrazione Comunale di Valderice, che dopo averlo adeguatamente restaurato lo ha destinato in parte a museo di se stesso, in parte a locali per attività culturali e a sede della Pro Loco.

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina Privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi